| |

La voce

del tassobio

Lettera R

DIALETTO

ITALIANO

DIALETTO

ITALIANO

DIALETTO

ITALIANO

Rabî

Arrabbiato, nervoso.

Rašöl

Orzaiolo. Foruncolo.

Ruchèt

Rocchetto, supporto su cui avvolgere il filo.

Rabòt, Rabutâr

Raspa, pialletto. Graffiatore.

Rebghîna

Erpice leggero.

Rûd

Letame.

Râf

Clava dentata per sgusciare le castagne secche.

Redmàcia

Reatino, piccolo uccello.

Rumân

Romano. Contrappeso della bilancia. Lancio particolare nel gioco delle bocce.

O d’ rìf o d’ ràf

Con le buone o con le cattive

Rešdûr, Resdûra

Capofamiglia. Reggitore.

Rumèla

Rondella, riparella.

Ràfa

Modo di bocciare (di raffa).

Se la resdûra la n’ fa i turtê / i pulicîn i’ nàsi sensa pê

Se la padrona di casa non fa i tortelli i pulcini nasceranno senza piedi

Rumiâr

Ruminare. Mangiare lentamente. Ritornare su cose sentite o dette.

Ragàia

Raucedine

Rešgnöl

Usignolo.

Rùnda

Ronda, drappello in perlustrazione.

Ràji

Rotaie, binari.

Rèsta

Arista, terminazione aghiforme della spiga.

Rušlîn

Ruzzolino, fatto con le uova colorate a Pasqua.

Ranghinadûr

Ranghinatore, spandifieno.

Rêv

Refe.

Rvîna

Rovina, disastro.

Rangöi

Ramarro.

Rósta

Rosta, sponda di sbarramento per trattenere le castagne.



Stampa Email

L'ütme Tweet